Top banner
FUXTEC - Alte prestazioni - Prezzi incredibili

Scarificatore per il giardinaggio

Un prato ben curato richiede molto lavoro. L'irrigazione, la concimazione e la rasatura regolare del prato sono essenziali per un tappeto erboso ben tenuto. Per assicurarsi che il prato cresca il più spesso possibile, è necessario scarificare il prato a intervalli regolari. Muschio, erbacce e paglia del prato impediscono un apporto ottimale di nutrienti e ossigeno al prato e inibiscono l'erba nella sua crescita. Con un arieggiatore, è possibile scarificare il tappeto erboso verticalmente per promuovere l'aerazione del prato in modo che anche i residui di muschio possano decomporsi in modo ottimale. Oltre ai potenti arieggiatori a benzina, troverete anche altri strumenti di giardinaggio di alta qualità per la cura del prato, come tosaerba, tosaerba robotici o tagliaerba.
Kat-Halbbreit_Gartengeraete_Vertikutierer_486x320_(1)
 

Come funzionano e tipi di scarificatori

Il prato è aerato con uno scarificatore, che è dotato di coltelli sul lato inferiore che sono montati orizzontalmente su un asse. A seconda del modello, i coltelli sono fissi o possono essere ruotati. Si distingue tra i seguenti tipi:
  • Arieggiatore per le mani
  • Arieggiatore elettrico
  • Arieggiatore a benzina
Loscarificatore manuale assomiglia a un rastrello e viene tirato sul prato. Il vantaggio è che puoi controllare con precisione dove viene spostato lo scarificatore, quindi nulla viene danneggiato. Tuttavia, poiché lo sforzo è piuttosto elevato, uno scarificatore per le mani è adatto solo per aree più piccole. Uno scarificatore elettrico, invece, viene alimentato tramite un cavo o con una batteria. A causa della durata della batteria e della portata del cavo, l'attrezzo da giardino elettrico è adatto anche solo per aree più piccole. Per prati di grandi dimensioni, invece, è la scelta migliore un arieggiatore a benzina, che fa ruotare le lame con un motore a 4 tempi. Tuttavia, il peso maggiore risultante si rivela un vantaggio, poiché la pressione sul terreno è maggiore e la scarificatura è più facile. Tuttavia, spingere richiede un po' più di sforzo. L'arieggiatore a benzina FUXTEC FX-BV140, oltre a diverse profondità di lavoro e una larghezza di lavoro di 400 mm, è dotato anche di un cesto di raccolta da 45 litri che raccoglie tutti i residui. Consente di scarificare, aerare e catturare. Per una cura ottimale del prato, troverai anche nella gamma FUXTEC tosaerba a batteria, Decespugliatori a batteria o soffiatori.
 
 

Potente scarificatore a scoppio per grandi aree

Per grandi aree, consigliamo arieggiatori a benzina. Questi attrezzi da giardino a risparmio energetico semplificano notevolmente la cura del prato. Simile a un tosaerba, tutto ciò che devi fare è mantenere l'arieggiatore in carreggiata e spingerlo un po'. I modelli con una funzione 3 in 1 sono l'ideale. Lo scrificatore a scoppio BV140 di Fuxtec scarifica e aera il tuo prato in una volta sola e cattura allo stesso tempo i ritagli risultanti. Non è più necessaria alcuna rielaborazione con il rastrello.

La larghezza di lavoro dell'arieggiatore a benzina Fuxtec ergonomicamente maneggevole è di 400 mm. La profondità di lavoro, ovvero quanto in profondità viene allentata e aerata la briciola, può essere regolata su sei diversi livelli, proprio quando ne hai bisogno. Il serbatoio della benzina contiene 3,6 litri. È quindi possibile elaborare facilmente grandi aree senza interruzioni. Il motore a 4 tempi offre prestazioni decenti con i suoi 4 kW (= 5,44 CV). Questo numero consente ai 18 coltelli e ai 24 artigli caricati a molla di ruotare a 3400 giri/min.

Grazie al robusto alloggiamento in acciaio, l'arieggiatore guida uniformemente su terreni duri e pesanti. Il raccoglierba da 45 litri può essere rimosso e svuotato in pochi semplici passaggi. Le ruote extra large da 8 pollici aderiscono bene al prato e facilitano le manovre.

Grazie alla maniglia di trasporto anteriore aggiuntiva, lo strumento da giardino è facile da riporre.

 

scarificatore a scoppio BV140

 

Rastrellatore manuale per prati di piccole dimensioni

Gli arieggiatori manuali sono la scelta giusta per i piccoli prati. In aree particolarmente muscose o arruffate, la versione manuale è un aggiunta ragionevole all'arieggiatore a motore per fornire aria fresca nel prato. Per aree più grandi e grandi, invece, è meglio utilizzare una variante a benzina o a batteria. L'uso di uno scarificatore manuale richiede uno sforzo fisico e pertanto non è adatto per proprietà più grandi.

Se desideri prenderti cura del prato di una proprietà più piccola in modo particolarmente delicato e regolare, il nostro modello di aeratore per prato una buona scelta. Spazzolare e scarificare il prato senza danneggiare il terriccio, liberandolo da muschio e paglia e permettendo ai singoli fili d'erba di ricevere più luce e aria. Allo stesso tempo, la tua area del prato sembrerà molto più curata subito dopo la procedura.

l'areatore per prato üfter ha una larghezza di lavoro di 430 mm, quindi vengono lavorati prati di 43 cm. Il rullo con un diametro di 150 mm ha 6 lamelle con denti in acciaio che spazzolano l'erba e pettinano muschio e feltro dal terreno.

 

Rispondiamo alle domande più importanti sugli arieggiatori nelle nostre FAQ:

 

Quale arieggiatore per quale prato?

Gli scarificatori sono adatti a tutti i tipi di prato. Gli arieggiatori manuali o elettrici sono particolarmente indicati per le proprietà di piccole e medie dimensioni. Per aree da grandi a molto grandi, è meglio utilizzare i modelli a benzina.

Qual ​​è la differenza tra scarificare e aerare?

La scarificazione e l'arieggiatura hanno entrambe il compito di fornire al prato aria fresca in modo ottimale, migliorando così la crescita e la salute del prato. La paglia del prato, il muschio e le erbacce vengono rimosse e i fili d'erba e le radici hanno di nuovo spazio per respirare. Le differenze risiedono nel modo in cui il trattamento dell'aria fresca viene fornito al prato. A differenza della scarificazione, la semplice arieggiatura del prato è più delicata sul tappeto erboso, ma un po' meno efficace. Se usati correttamente, entrambi i metodi portano a un prato verde lussureggiante, sia su grandi appezzamenti di terreno che in piccoli orti.

Scarifica

Durante la scarificazione, vengono utilizzati coltelli sottili per tagliare verticalmente e solo pochi millimetri nel tappeto erboso o graffiarlo. Questo allenta lo strato superiore del terreno, rimuove muschio, paglia ed erbacce e aera le radici dell'erba. Dopo la scarificatura manuale, rastrella i ritagli, cioè le parti di piante tolte dal terreno, e aggiungile al compost.

Aria

Durante l'aerazione, il terriccio non viene graffiato, viene semplicemente spazzolato attraverso il prato. Il terreno non viene allentato, ma vengono rimossi pacciame e muschio. Anche l'aria e la luce raggiungono maggiormente i singoli fili d'erba, poiché gli spazi intermedi vengono pettinati. Dopo un uso ripetuto e regolare, sarai anche in grado di controllare le erbacce con un simile attrezzo da giardino. Puoi tranquillamente utilizzare gli aeratori per prato dopo ogni falciatura per rendere il prato particolarmente curato.

Quando e quanto spesso va usato lo scarificatore?

A differenza dell'arieggiatura, che si può fare ad esempio dopo ogni falciatura, un prato dovrebbe essere scarificato al massimo due volte l'anno - la prima volta è meglio all'inizio della primavera e, se necessario, un'altra volta in autunno. Il processo comporta un intervento nell'ecosistema del prato e dovrebbe essere concesso un tempo di rigenerazione corrispondentemente elevato e pause tra questo tipo di cura del prato. Tieni presente che il tuo prato ha bisogno di alcuni giorni o settimane per riposare subito dopo la scarificatura prima che diventi rigoglioso, verde e denso e possa facilmente competere con qualsiasi prato inglese. La primavera è il momento ideale. I fili d'erba ricominciano a crescere dopo l'inverno e un programma di cura come la scarificazione dà a ogni filo d'erba spazio e aria sufficienti. Inoltre, l'acqua può ora idealmente penetrare di nuovo fino alle radici. Tuttavia, poiché il prato è fortemente stressato in piena estate a causa del caldo e della siccità e può essere utilizzato anche in modo intensivo, la scarificatura è sconsigliata in estate.

Quando è il momento migliore per scarificare?

Il prato dovrebbe essere scarificato almeno una volta all'anno. In linea di principio, il prato può essere aerato tra aprile e settembre per prevenire la diffusione di muschio, erbacce e malattie. Tuttavia, poiché il prato è molto utilizzato in piena estate a causa del caldo e della siccità e può essere utilizzato anche intensamente in determinate circostanze, si consiglia di arieggiare all'inizio della primavera. Durante questo periodo, l'erba inizia a crescere e può rigenerarsi meglio. La scarificazione è possibile anche in autunno, soprattutto se c'è molta paglia. I proprietari di giardini e immobili possono scoprire se è necessario scarificare il prato con un semplice test. Tira un rastrello di metallo attraverso il prato e controlla se i residui di falciatura e il muschio vengono catturati: in tal caso, è il momento di scarificare.

 Le erbacce possono anche essere un indicatore che il prato non sta crescendo bene. Ciò è particolarmente vero per prati ombrosi e terreni pesanti dove l'acqua si accumula facilmente.

Cosa considerare quando si scarifica

La scarificazione è adatta solo per prati che hanno già due o tre anni e sono ben radicati. Prima di tutto, il prato deve essere accorciato a una lunghezza di tre o quattro centimetri. L'area dovrebbe essere asciutta prima di iniziare a scarificare. Quando si imposta l'altezza corretta, assicurarsi che le lame graffino il tappeto erboso solo per un massimo di due o tre millimetri. Il prato viene lavorato prima in percorsi longitudinali e poi trasversali, per cui l'arieggiatore viene guidato il più uniformemente possibile. Se l'attrezzo da giardino non ha un contenitore di raccolta, rimuoverlo. Seminano nuovi semi di erba sulle macchie spoglie del prato.